Eccezionali eventi metereologici dal 24 ottobre al 05 novembre 2023

Dettagli della notizia

Eccezionali eventi metereologici dal 24 ottobre al 05 novembre 2023 – OCDPC n. 1079 del 13 marzo 2024 “Primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici"

Data:

23 Maggio 2024

Tempo di lettura:

Descrizione

A seguito della dichiarazione dello stato di emergenza nel territorio della regione Friuli Venezia Giulia (delibera del Consiglio dei Ministri del 15 febbraio 2024), con Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 1079 del 13 marzo 2024 (di seguito anche OCDPC n. 1079/2024), pubblicata nella G.U. n. 70 del 23 marzo 2024, il Presidente della Regione è stato nominato Commissario delegato per fronteggiare l’emergenza derivante dagli eventi metereologici verificatisi nei giorni dal 24 ottobre al 05 novembre 2023 nel territorio dei Comuni della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia interessati dall’emergenza.

Ai sensi dell’articolo 4 della già citata Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 1079 del 13/03/2024, è necessario predisporre entro e non oltre il 20 GIUGNO 2024 una “Ricognizione delle prime misure e dei fabbisogni ulteriori”, al fine di:
1) valutare le prime misure di immediato sostegno al tessuto economico e sociale nei confronti della popolazione e delle attività economiche e produttive direttamente interessate dagli eventi calamitosi in oggetto, di cui all’art. 25, comma 2 , lettera c) del decreto legislativo n. 1 del 2 gennaio 2018 e più precisamente una stima delle risorse necessarie per
- attivare le prime misure economiche di immediato sostegno al tessuto sociale nei confronti dei nuclei familiari la cui abitazione principale, abituale e continuativa risulti compromessa, a causa degli eventi in rassegna, nella sua integrità funzionale, nel limite massimo di euro 5.000,00;
- l’immediata ripresa delle attività economiche e produttive sulla base di apposita relazione tecnica contenente la descrizione delle spese a tal fine necessarie, nel limite massimo di euro 20.000,00, quale limite massimo di contributo assegnabile ad una singola attività economica e produttiva.
2) determinare eventuali ulteriori fabbisogni a sostegno dei privati ed imprese, di cui all’art. 25 comma 2 lettera e), del D.lgs. 1/2018, come previsto dal comma 6, articolo 4, dell’OCDPC 1079/2024.

Al fine di poter segnalare le spese di cui alle suddette lettere c) ed e), privati ed attività economiche e produttive, utilizzando l’apposita modulistica, provvederanno a segnalare i danni subiti nel corso degli eventi meteo di cui all’oggetto allo scrivente Comune.

La necessaria modulistica da utilizzare (MODULO B1 per i danni subiti dalla popolazione e MODULO C1 per i danni subiti dalle attività economiche e produttive)  è disponibile sul sito della Protezione Civile regionale

https://www.protezionecivile.fvg.it/it/contributi-danni-privati-e-imprese-0 

All’esito della ricognizione, a valere sulle risorse che saranno rese disponibili per il territorio della regione Friuli Venezia Giulia ai sensi dell’art. 24, comma 2 del D.lgs. 1/2018, il Commissario delegato provvederà a riconoscere i contributi ai beneficiari secondo criteri di priorità e modalità attuative che saranno fissate con successivo decreto del Commissario delegato, ovvero dal Soggetto Attuatore preposto.
I contributi saranno riconosciuti solo nella parte eventualmente non coperta da Polizze assicurative.

Ultimo aggiornamento: 23/05/2024, 16:48

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2
Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2
Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2
Inserire massimo 200 caratteri